Trapano avvitatore, l’indispensabile per il fai da te

trapano avvitatore e varie punte su tavolo

Il trapano avvitatore è indispensabile per tutta una serie di piccoli lavoretti in casa e per i lavori di bricolage. Come sceglierlo? Consigli per te!

Montare una mensola, un mobiletto, un portasciugamano a muro. Piccoli lavoretti domestici che necessitano di un trapano avvitatore. Questo utensile da lavoro non è solo uno strumento professionale, ma può servire in molti casi a piccoli lavori di bricolage o fai da te in casa. Ecco cosa c’è da sapere prima di acquistarne uno.

Trapano avvitatore che cos’è

Quando parliamo di questo attrezzo, parliamo di uno strumento che combina insieme due utensili. Il trapano serve a forare il muro per l’applicazione di tasselli o altro materiale. L’avvitatore, invece serve ad avvitare, e svitare le viti, imprimendo un certo tipo di forza che manualmente potrebbe essere difficile ottenere. Un buon trapano avvitatore deve combinare le prestazioni di entrambi in maniera ottimale e adeguate alle nostre necessità.

A seconda di quelle che sono i lavori da svolgere, dovremo prestare attenzione ad alcune caratteristiche. Vediamo quali sono.

Se cerchi un trapano avvitatore, vieni su gsdistribution.it

Troverai una vastissima scelta di modelli per ogni esigenza!

Miglior trapano avvitatore, come scegliere quello adatto a te

Quando si tratta di scegliere un prodotto simile, bisogna valutare alcune caratteristiche, in base soprattutto all’uso che ne facciamo. vediamo quali sono.

La potenza è fondamentale perché ne determina la forza, la resistenza e la capacità di agire sui materiali. Il voltaggio ideale è quello da 18 volt, ma se vi serve per un lavori professionali può arrivare fino a 36 V. Il secondo fattore da considerare è la velocità di rotazione: maggiore la scelta, maggiore il tipo di materiali che potremo trapanare. i professionali arrivano a sei, ma per uso domestico bastano anche due o tre. I giri al minuto sono anche importanti e aumentano con l’aumentare del voltaggio. Un buon trapano avrà almeno 1000 giri al minuto. In quanto alla funzione avvitatore i fattori chiave sono la reversibilità, la coppia massima di serraggio e la frizione regolabile grazie alla quale capiamo che la vite ha raggiunto il suo massimo punto di avvitamento perché il motore gira a vuoto.

Il trapano avvitatore a percussione, oltre a forare, effettua attraverso uno speciale matrino anche movimenti simili a quelli di un martello. Quindi è ideale per superfici molto, molto dure. In questo caso considera anche i colpi al minuto e il diametro di foratura.

persona che impugna un trapano avvitatore a batteria

Altri fattori determinanti per la scelta sono un’impugnatura ergonomica e antiscivolo che ti consentirà di avere un perfetto controllo dell’apparecchio. Una luce sulla’area di lavoro può essere utilissima per usare il trapano anche in condizioni di luminosità non ottimali. Infine peso, manegevolezza e numero di accessori e batterie fanno la differenza tra un buon prodotto e un prodotto poco performante.

Tra i più acquistati troviamo il trapano avvitatore a batteria.

Trapano avvitatore a batteria

Tra i vari trapani avvitatori, il modello che ha senza dubbio ottenuto più successo è il trapano avvitatore a batteria. Questo modello non necessita di collegamento alla corrente in fase di utilizzo. Si tratta dunque di un utensile senza fili. Si tratta di apparecchi leggeri, maneggevoli, con batterie potenti e in grado di durare a lungo. Garantiscono ottime performance già a 12 V e con batterie a 3 Am. Sono leggeri, il peso infatti non è di molto su  1kg e sono spesso dotati di luce led, di punte e valigetta porta trapano.

Vieni a scoprire la vasta gamma di trapani avvitatori a batteria e a percussione su gsdistribution.it.