Termoconvettore da parete, dove installarlo

Il termoconvettore da parete è un apparecchio molto utile per il riscaldamento o il raffrescamento di alcuni ambienti domestici. Ecco alcuni consigli su come sceglierlo e su dove installarne uno.

Come riscaldare una stanza senza termosifone, o che ha bisogno di maggiore calore?  Una soluzione può arrivare da un termoconvettore da parete, un apparecchio elettrico che può essere installato facilmente anche in ambienti di lavoro, quali un ufficio o anche un garage in cui svolgere lavori di bricolage. Ecco di cosa stiamo parlando.

Non farti cogliere impreparato dall'arrivo del freddo!

Scopri su gsdistribution.it tutte le soluzioni per riscaldare la tua casa!

Scopri i nostri termoconvettori, le nostre stufe a pellet e tutti gli altri sistemi di riscaldamento per la casa!

Termoconvettore da parete, che cos’è

Il termoconvettore da parete è un apparecchio che si installa al muro e, nasce per riscaldare gli ambienti attraverso la convezione dell’aria. Questo significa che prende l’aria fredda che a contatto con delle resistenze si riscalda e fuoriesce dall’apparecchio. La maggior parte degli apparecchi hanno anche la possibilità di produrre aria  fresca.

Sono di forma rettangolare e ne esistono diversi modelli, con design diversi e funzioni che variano in base al modello e alla fascia di prezzo. Quali sono le principali?

termoconvettore a muro basso

Termoconvettore elettrico da parete, come deve essere

Un termoconvettore elettrico da parete è uno dei tipi di apparecchio oggi in commercio. Questi infatti non sono gli unici modelli: tra i più comuni in vendita troviamo quelli verticali da terra, che possono avere anche forma di torre.

L’apparecchio a muro è ideale se non avete intenzione di spostarlo poiché va fissato al muro. Quello da terra invece può essere spostato in qualunque stanza vi serva. Se optate per un apparecchio a muro è bene prima misurare bene lo spazio in cui installarlo per essere certi di acquistarne uno delle giuste dimensioni.

I materiali con cui sono realizzati questi elettrodomestici sono molto importanti.Questi sono generalmente plastica, metallo o ceramica.  E’ bene che il prodotto sia di buona qualità per resistere nel tempo e che le parti elettriche siano a norma. I modelli più recenti consentono anche di avere un buon risparmio energetico.

Per quanto riguarda la potenza questi apparecchi generalmente hanno doppio wattaggio, che in genere va da 750 a 2000 watt. In questo modo è possibile regolare la temperatura in base alle vostre esigenze. I modelli da parete sono dotati di telecomando per regolarne la potenza, ed eventuali altre funzioni, come l’impostazione della temperatura, lo spegnimento automatico, l’orientamento dell’aria. I modelli più avanzati presentano anche un display.

Termoconvettore a muro, dove posizionarlo?

tipo di termoconvettore da parete alto

Il termoconvettore a muro può essere posizionato sia in alto, come un climatizzatore ma senza motore esterno oppure in basso come un normale termosifone. L’ambiente in cui verrà collocato ne influenza sia la dimensione che il design. Infatti se deve andare a sostituire un termosifone in soggiorno, dovrà avere un design che si armonizza con il resto dell’arredamento. Se invece il vostro termoconvettore a muro serve per riscaldare il bagno o un piccolo ambiente dove svolgere alcune faccende domestiche, potrete optare per un modello rettangolare compatto, pratico, leggero e maneggevole.

Questo può essere posizionato ad esempio sopra la porta, per garantire un riscaldamento omogeneo e diffuso della stanza.

Sul nostro sito trovi moltissimi termoconvettori e puoi scegliere tra il modello da terra o un pratico termoconvettore da parete. Visita il nostro shop e scegli quello che fa al caso tuo.