Sistemi di sollevamento: cosa sono e cosa prevede la normativa

Sistemi di sollevamento: cosa sono e normativa

I sistemi di sollevamento sono attrezzature da lavoro ampiamente utilizzate per favorire l’installazione o la manutenzione di strutture o oggetti. L’utilizzo di questi macchinari comporta una certa responsabilità e obblighi da parte di dirigenti e preposti, con l’obiettivo di mantenere un elevato livello di sicurezza sul luogo di lavoro. Per questo motivo, la normativa sui sistemi di sollevamento è molto chiara a riguardo. Ne parleremo approfonditamente nel paragrafo dedicato, ma prima occupiamoci di definire che cos’è un sistema di sollevamento.

Cos’è un sistema di sollevamento?

Gli apparecchi di sollevamento sono macchine utilizzate, per esempio, nei cantieri per sollevare, muovere, installare o riparare strutture fisiche. Stiamo parlando di gru, carrelli, paranchi e argani. In particolare, possiamo avere diverse varianti di gru e carrelli. Cerchiamo di dare una panoramica precisa degli apparecchi in questo elenco:

  • Scale aeree a inclinazione variabile, ovvero sistemi in grado di sollevare la volata e sviluppare la scala in altezza;
  • Ponti sviluppabili e quelli sospesi muniti di argano;
  • Argani dei ponti sospesi per le costruzioni;
  • Gru a ponte, a portale, a bandiera, a rotaia, a cavalletto, a ponte, Derrick, a cavalletto, a bicicletta, su argani, autogru, paranchi
  • Carrelli movimentatori, elevatori, trasportatori elevatori, trasportatori elevatori.

Per ogni sistema di sollevamento, la normativa di riferimento è chiara e puntuale. In particolare, l’INAIL, Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, ha pubblicato un documento, in grado di chiarire argomenti quali la sicurezza e la verifica periodica dei sistemi di sollevamento.

Hai bisogno di un sistema di sollevamento di qualità?

Guarda il catalogo completo delle apparecchiature GS Distribution

Tanti strumenti necessari per il settore edilizio, per la manutenzione e per il settore logistico, a prezzi vantaggiosi e qualità insuperabile. Scopri i prodotti GS Distribution.

Normativa sistemi sollevamento

Sul luogo di lavoro purtroppo capitano ancora troppo spesso infortuni anche gravi causati da una serie di inadempienze ed errori umani.

Nel caso degli infortuni provocati utilizzando un sistema di sollevamento, le cause possono essere varie. Infatti, è possibile che gli operatori non abbiamo ricevuto un’istruzione sufficiente nell’impiego di tali mezzi. Oppure, cosa molto comune, non siano dotati dei più elementari mezzi di sicurezza, per esempio un caschetto o un’imbracatura. Ecco perché la normativa italiana è ricca di norme di prevenzione e disposizioni in tema di sicurezza sul lavoro.

In particolare, l’INAIL ha pubblicato il Manuale per la movimentazione di merci e materiali pericolosi in cui riporta alcune disposizioni dettate dal DM 11 aprile 2011. Insieme alla descrizione di ogni sistema di sollevamento cui la normativa si riferisce, il manuale sottolinea anche gli obblighi del datore di lavoro in possesso di tali apparecchi.

Prima verifica periodica per sistemi di sollevamento

Prima di utilizzare qualsiasi macchinario è fondamentale verificare se l’apparecchio funziona correttamente. Per le attrezzature mobili, si tratta di una verifica periodica che accerta l’integrità degli apparecchi e che spetta al datore di lavoro.

In particolare, la verifica è:

  • annuale: per apparecchi con portata superiore a 200 Kg, non azionati a mano, di tipo mobile o trasferibile, per settori di impiego quali costruzioni, siderurgico, portuale, estrattivo;
  • biennale: per apparecchi con portata superiore a 200 Kg, non azionati a mano, di tipo mobile o trasferibile, con modalità di utilizzo regolare e anno di fabbricazione non antecedente 10 anni;
  • annuale: per apparecchi con portata superiore a 200 Kg, non azionati a mano, di tipo mobile o trasferibile, con modalità di utilizzo regolare e anno di fabbricazione antecedente 10 anni.

L’INAIL mette a disposizione dei datori di lavoro anche un sistema informatico per la richiesta e la comunicazione della prima verifica periodica. Infatti, grazie all’utilizzo di specifiche schede tecniche per ogni apparecchio utilizzato e appositi verbali di verifica, sarà facilmente possibile verificare l’integrità dei sistemi di sollevamento.

Fonti normative

  • P.R. 547/55
  • P.R. 164/56
  • M. 12-09-59
  • Lgs 626/94
  • P.R. 459/96 (Direttiva macchine 89/392 CEE e 98/37 CE)
  • Lgs 359/99 (Direttiva per l’uso di attrezzature di lavoro)
  • Lgs 81/08