robot aspirapolvere che pulisce con persona seduta

Robot aspirapolvere: cosa c’è da sapere

I robot aspirapolvere sono spesso pubblicizzati come l’alternativa all’aspirapolvere o alla scopa elettrica, in grado di pulire casa in maniera automatica. Ma come funzionano? Sono adatti a tutti i tipi  di superfici? Facciamo il punto su questo elettrodomestico.

Passare l’aspirapolvere o la scopa elettrica non è sicuramente un divertimento, ma è pur sempre una necessità. Se non avete qualcuno che lo fa al posto vostro, dovrete purtroppo entrare in modalità pulizie di casa. La polvere è sempre in agguato, specie in questo periodo in cui si tengono le finestre aperte. Ma se ci fosse un apparecchio da poter programmare per catturare la polvere dentro casa allora il problema sarebbe risolto! Proprio con questo scopo sono nati i robot aspirapolvere! ma come funzionano questi apparecchi? Sono efficaci? Cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti.

Robot aspirapolvere cosa sono

I robot aspirapolvere sono apparecchiature in grado di pulire un luogo in maniera autonoma. Quindi a differenza dell’aspirapolvere o della scopa elettrica  che necessitano di qualcuno che le adoperi, questi apparecchi ci consentono di fare altro mentre loro puliscono al posto nostro.  Si tratta di un robottino aspirapolvere che gira per casa, di forma rotonda e in grado di aspirare la polvere che quotidianamente si deposita sui pavimenti.Lo avrete sicuramente visto a casa di qualche amico o in TV. Ricorda moltissimo un apparecchio simile che serve per tagliare l’erba in giardino.

Ma come fanno a pulire e come è possibile che lo facciano autonomamente?

Scopri i prodotti per la pulizia della casa su GS Distribution!

Aspirapolveri, scope elettriche, robot aspirapolvere per tutte le esigenze e delle migliori marche!

Spedizioni in tutta Italia, gratuite per importi superiori a € 29,90!

Come funziona il robot aspirapolvere?

Come funziona il robot aspirapolvere? Non si tratta di intelligenza artificiale quindi un minimo di intervento umano è necessario per programmarlo. Il robottino aspirapolvere, infatti, deve essere avviato alla pulizia della casa e deve prima conoscere l’ambiente in cui dovrà operare.

Generalmente, quindi, ha bisogno di svolgere una prima mappatura della casa. Così facendo il robottino memorizza il percorso da pulire attraverso una telecamera collegata ad una memoria interna. Purtroppo nei modelli base questa funzione potrebbe non esserci e il robot utilizzerà dei percorsi random.

Per rimuovere la polvere, l’apparecchio utilizza delle spazzole rotanti posizionate sul fondono che sollevano e catturano la polvere depositandola in un serbatoio al suo interno. Il robot è alimentato a batteria, che deve essere caricata periodicamente.

Ora che sappiamo come funziona vediamo come scegliere un robot aspirapolvere.

cane su divano mentre robot aspirapolvere pulisce

Robottino aspirapolvere: quale scegliere

Quando si tratta di acquistare un robot aspirapolvere quale scegliere? Vi sono alcuni fattori da considerare. I modelli più avanzati, come quello della Karcher, sono dotati di diverse funzioni. Abbiamo visto la possibilità di mappare la casa. Vi è anche la possibilità di programmare l’accensione anche quando non si è in casa grazie alle app di cui dispongono alcuni marchi e modelli.

Il robot poi deve essere proporzionato alla dimensione della casa da pulire. Puoi comprare un modello basico, non programmabile, se si ha un appartamento piccoli. Ma se la tua casa è grande, non andrebbe bene perché dovresti spostare il robot da una stanza all’altra. Nei modelli più avanzati troviamo anche sensori in grado di riconoscere gli ostacoli e anche di evitare le cadute.

Un altro elemento da considerare è la presenza del filtro Hepa, un tipo di filtro che riesce ad ottenere importanti livelli di filtraggio di particelle molto sottili e di allergeni e purifica l’aria. Ideale se hai animali in casa.

Vi è poi la durata della batteria: maggiore è la potenza, maggiore sarà l’autonomia. Per questo è importante scegliere anche apparecchi con batterie ioni litio, più durevoli e leggere e che necessitano minori tempi di ricarica.

Per quanto riguarda le spazzole, ancor meglio acquistare un modello con spazzole non solo laterali, ma anche centrali che aiutano a catturare meglio la polvere.

Infine, la maggior parte dei robot sono di forma circolare, larghi circa 30 cm e alti fino a 10 cm per arrivare sotto i mobili. Ma non riescono a pulire bene negli angoli. Per questo motivo potreste pensare di optare per un modello più squadrato, in grado di raggiungere anche gli angoli con le spazzole laterali.