Come scegliere le migliori scarpe cuoco?

Scarpe cuoco: come scegliere le miglliori

Lavorare in una cucina richiede attenzione e igiene. Ecco perché è necessario sempre indossare scarpe cuoco adeguate. Ovvero le calzature più idonee per non scivolare su pavimenti il cui rischio di sporcarsi di olio è elevato. E non solo! Infatti, le scarpe antinfortunistiche cuoco assolvono anche a un altro ruolo: quello di essere traspiranti. E ciò perché i cuochi devono affrontare lunghe sessioni di lavoro in piedi. Ecco perché le scarpe cuoco sono realizzate seguendo determinati standard di qualità, affinché soddisfino specifiche esigenze.

Se sei un cuoco e hai bisogno di un nuovo paio di ciabatte antinfortunistiche cucina avrai necessità di capire quali caratteristiche considerare. Infatti, non tutti sanno che questo tipo di calzatura deve avere dei requisiti fondamentali affinché possano essere efficaci. Non fare un acquisto d’impulso: si tratta di calzari che userai per lavorare e sono indispensabili per la tua sicurezza.

Allora, iniziamo dal principio: cosa sono le scarpe da cuoco antinfortunistiche?

Sei un cuoco e ti servono scarpe da lavoro adeguate?

Prova le scarpe GS Distribution: comode, traspiranti e sicure.

Cosa sono le scarpe antinfortunistiche da cucina

Nell’ambito della ristorazione ognuno ha il proprio paio di calzature adeguato al ruolo ricoperto. Anche per chi armeggia con i fornelli, le scarpe antinfortunistiche sono obbligatorie per legge, affinché sia garantita sempre la sicurezza sul luogo di lavoro. La normativa europea UNI EN IS 20345 stabilisce quali siano le caratteristiche di questo tipo di scarpa. Si tratta di requisiti fondamentali che deve avere la calzatura da indossare durante le lunghe ore passate a cucinare. Quindi, le scarpe antiscivolo per cucina rappresentano uno strumento da lavoro in grado di sopperire a specifiche esigenze. Infatti, le migliori di scarpe cuoco sono leggere, traspiranti, anti-shock e vengono realizzate con i migliori materiali. Approfondiremo tutti questi aspetti tra poco.

Quali caratteristiche hanno le scarpe cuoco antinfortunistiche?

Le scarpe da chef sono le calzature che indosserai per tutta la durata del tuo lavoro. Per questo motivo devono soddisfare alcuni requisiti.

Le scarpe cuoco antinfortunistiche e marchio CE.

Tutti i prodotti che circolano nel mercato europeo devono soddisfare i requisiti imposti dalla normativa vigente. Questa certificazione è una garanzia della qualità e della credibilità di produttori e distributori. Chi acquista prodotti a marchio CE è un consumatore tutelato sulle caratteristiche specifiche della calzatura. Infatti, la certificazione ti assicura:

  • che il tomaio abbia altezza minima;
  • Il puntale sia efficace contro gli urti;
  • fodera anteriore presente;
  • sottopiede e suola antiscivolo;
  • tomaia in pelle scamosciata, microfibra o simile.

Scarpe antinfortunistiche per cucina comode, leggere e traspiranti

Le scarpe cuoco perché siano efficaci, devono essere anche leggere, così da non appesantire il piede e le articolazioni. Calzari così comodi devono essere realizzati in plastica o in fibra di vetro. Ovvero, materiali di buona qualità che lascino anche traspirare i piedi e che evitino un’eccessiva sudorazione. Infatti, il maggiore disagio causato da scarpe non adeguate a questo lavoro è l’umidità sulla pianta e tra le dita. Il sudore causa funghi e odori sgradevoli, insomma una serie di disagi che possono essere facilmente scongiurati con una scarpa di qualità. Inoltre, la comodità delle scarpe da cucina viene valutata in base alla calzata. In altre parole, se il piede risulta costipato, si va a limitare la circolazione del sangue con conseguenze negative per articolazioni e postura.

Hai bisogno di scarpe da cuoco di qualità?

Prova le calzature professionali GS Distribution