Come scegliere il tubo per irrigazione: la guida completa

Guida alla scelta del tubo per irrigazione

La primavera avanza e presto ci troveremo nel pieno del calore estivo. Per questo motivo, stai cercando un tubo per irrigazione, ma non hai idea di quale potrebbe essere quello che faccia al caso tuo.

Tra le mille proposte ce n’è sempre qualcuna che ti fa protendere verso questa o quella scelta e, alla fine, non riesci mai a trovare il tubo da irrigazione che ti convinca. E ciò è dovuto a un semplice motivo: non hai la minima idea di quale sia lo strumento che faccia al caso tuo. Oltretutto non hai nemmeno la certezza che quello che ti serve sia proprio un tubo per irrigazione.

Se così fosse, torniamo al principio e vediamo insieme quali sono le caratteristiche che devono avere i tubi da irrigazione.

Come scegliere il tubo irrigazione giardino

Partiamo dalle basi: il motivo per cui vorresti un tubo allungabile è perché non hai bisogno di un impianto di irrigazione automatico. Ma se hai bisogno di capire meglio come funziona questo mondo ti consigliamo la nostra guida agli impianti di irrigazione giardino. Torniamo a noi.

In commercio esistono diversi tubi per irrigare prati, vialetti o qualsiasi altra cosa tu voglia lavare, per esempio, la tua auto. A partire da un rubinetto, grazie a un tubo estensibile fai arrivare l’acqua da un punto a un altro dello spazio percorribile. Ora è proprio questo spazio da percorrere che influenza le caratteristiche che deve avere il tuo tubo. Quanto deve essere lungo? Quanto deve essere resistente? Quanti tipi di tubi per innaffiare esistono? Te lo diciamo a breve.

Stai cercando un tubo estensibile resistente ma economico?

Lunghezza del tubo irrigazione

Partiamo dal principio aureo di tutti gli oggetti allungabili: più lungo è il tubo per irrigazione è più sarà pesante. Quindi, se non hai bisogno di un drago spara acqua per arrivare in tutti gli angoli del giardino, allora cerca di non esagerare. Anche perché considera quest’altro fattore: più lungo è il tubo e più costa. Ti conviene?

Diametro dei tubi per irrigazione

Tutti i tubi per innaffiare hanno un diametro che scegliamo in base alle nostre esigenze. Minore è il diametro, maggiore è la pressione del gettito d’acqua. Ad ogni modo, considera che ci sono diametri che vanno bene per il terrazzo e diametri più consoni a un impianto di irrigazione fisso. Ad esempio, un tubo da giardino da 19 mm e una lunghezza superiore a 25 m è perfetto per trascinarlo in tutto il prato. Tuttavia, dato che è pesante, conviene avvolgerlo in un avvolgitubo con le ruote. Esistono tubi da giardino del genere, ne parleremo poi.

Tubo per innaffiare: quali materiali?

Il migliore è il tubo in gomma per irrigazione, un materiale resistente e flessibile, capace di durare e lungo alla corrosione degli agenti atmosferici e dei raggi UV. Tuttavia, c’è un materiale che compete, più sul prezzo che in termini di resistenza, nel settore del giardinaggio. Si tratta del vinile, una scelta economica, decisamente più leggera, ma friabile se lasciato al sole. Insomma, se hai bisogno di lavoretti saltuari il vinile può fare al caso tuo, in alternativa, scegli la qualità.

Resistenza e flessibilità del tubo per acqua

Due caratteristiche che devi assolutamente considerare sono la resistenza e la flessibilità del tubo estensibile. Quanto è resistente rispetto alla pressione dell’acqua? Qual è il suo punto di rottura oltre il quale è meglio non utilizzare quel tubo per quel determinato scopo? E poi, il tubo è abbastanza flessibile per l’uso che devo farne? Per esempio, se il tubo si attorciglia o si piega facilmente, potrebbe provocare dei problemi nel flusso d’acqua. Valuta tutte queste cose prima di acquistare un tubo per irrigazione.

Tipi di giunture per tubi irrigazione giardino

L’ultimo elemento da considerare del nostro tubo per irrigazione è la giuntura, cioè quella parte che congiunge il tubo al sistema per irrigare. Le giunture si differenziano in base al materiale e possono essere in plastica o in metallo. Ogni materiale, come puoi immaginare, ha i suoi pro e i suoi contro:

  • La plastica è economica, ma si rompe facilmente;
  • Il metallo, in genere l’ottone, è allegato a tubi che costano un po’ di più, ma intanto non si rompono e hanno una durata maggiore.

Quanti tipi di tubo per irrigazione ci sono?

Tubi per irrigazione con avvolgitubo fissato alla parete
Tubi per irrigazione intrecciati con avvolgitubo fissato alla parete

Come scelgo il tubo per irrigare che fa per me? Dipende dall’uso che ne fai, ecco perché in commercio ci sono tanti tubi da giardino:

  • Tubo in PVC: venduto in rotoli da 50 o 100 m, verde o giallo. Ideale per orti e giardini;
  • Tubi estensibili: Perfetti per balconi e terrazzi, poiché ingombrano poco;
  • Tubo elicoidale: ha forma a spirale che è in grado di evitare che si attorcigli;
  • Tubi intrecciati: ha un rinforzo realizzato dai 3 ai 6 strati di rete. Ideale per orti e grandi appezzamenti di terreno;
  • Tubo microperforato: perfetto per innaffiare la base degli arbusti e delle piante, è fatto in PVC ed è economico. Ideale per i sistemi di irrigazione a goccia.

Come scegliere l’avvolgitubo?

Un ulteriore accessorio che potrebbe rivelarsi fondamentale per manovrare e gestire tubi da giardino molto pesanti è proprio l’avvolgitubo. Sul mercato puoi trovarne di tre tipi:

  • Da parete: l’avvolgitubo da parete viene fissato al muro, in genere vicino al rubinetto. Quando ti allontani, il tubo si svolge e si allunga in modo orientabile grazie al rullo che può muoversi oppure restare fisso;
  • Su carrello: l’avvolgitubo da carrello ti permette di spostarti dove vuoi, grazie all’utilizzo di un carrello;
  • Avvolgitubo automatico, uno strumento che ti permette di avvolgere e svolgere il tubo automaticamente, per un comfort di utilizzo ottimale.

Allora, hai scelto il tuo tubo per irrigazione più adatto alle tue esigenze? Faccelo sapere nei commenti.