òpanno e detersivi come pulire parquet

Come pulire il parquet

Come pulire il parquet? Anche se può sembrare il contrario, pulire il parquet è meno complicato di quel che puoi immaginare. basta utilizzare le tecniche e i prodotti giusti in base al tipo di pavimento. Se continuerai a leggere troverai qualche suggerimento.

Come si pulisce il parquet? Se hai un pavimento in parquet e ti stai disperando, non farlo. La pulizia di questo tipo di pavimento non è poi così difficile. Basta scegliere i prodotti più adatti al tuo tipo di parquet. Non tutti i pavimenti in questo materiale sono uguali, perciò ecco quel che c’è da sapere  per pulire i diversi materiali.

Che cos’è il parquet le caratteristiche di un pavimento in legno

Il pavimento parquet è un tipo di pavimentazione realizzata con assi di legno di diverso colore, lunghezza e qualità. I pavimenti in legno sono noti sin dall’antichità, e sicuramente il parquet dona alla casa calore ed eleganza. Il colore del legno, che varia in base al materiale, tende a cambiare con l’ossidazione e la luce del sole. Il legno può essere lasciato al naturale, può essere semi-lucido o lucido.

I vantaggi del parquet, oltre all’estetica, sono l’isolamento termico e acustico proprie del legno, la resistenza e la durata. Se il legno è di buona qualità basterà levigarlo per riportarlo a splendere.

Il parquet è abbastanza delicato e generalmente evita l’uso nelle stanze come bagno e cucina dove è frequente l’uso dell’acqua. Le infiltrazioni di acqua potrebbero far saltare i listelli.

Oggi esistono diversi materiali per realizzare il parquet e in base ad essi cambia la manutenzione parquet. Vediamo quali sono i più comuni.

Tipi di parquet

Come ti ho già detto, esistono diversi tipi di parquet. Infatti, non solo in questo tipo di pavimento cambia il tipo di legno, ma oggi sono disponibili tipologie di parquet anche in altri materiali che ti garantiscono lo stesso effetto e prestazioni con  costi e cura diverse.  Ti faccio qualche esempio.

Parquet in rovere

Il parquet in rovere è realizzato con un legno pregiato ed elegante, dal colore chiaro ma con venature più scure. E’ tra i più eleganti e classici in commercio e dona alla casa luce ed intimità. Questo legno è estremamente duro e quindi resistente nel tempo. Ma è anche molto costoso. Ne esiste una versione in rovere sbiancato che viene prefinita in fabbrica.

Parquet laminato

Il parquet laminato è un parquet realizzato con materiali alternativi che però ne imitano l’effetto finale. Ne esistono di vari tipi di laminato effetto legno. Il laminato non è soggetto a graffi e ad ammaccature, soprattutto è più economico e può essere posato sul pavimento esistente. Il parquet laminato quindi è l’ideale per chi ama il parquet ma vuole evitare i costi e gli inconvenienti di quest’ultimo.

Finto parquet

Questo tipo di pavimentazione, come il laminato, imita il legno, ma è realizzato con materiali quali il gres porcellanato o il pvc. Questi materiali combinano durevolezza, resistenza ad usura e umidità, e sono disponibili in finiture effetto legno come faggio, rovere o quercia, ad esempio. Anche questi hanno la posa flottante, cioè si posano su pavimenti preesistenti e hanno costi contenuti, pur essendo belli esteticamente. 

Ma come lavare il parquet laminato o il finto parquet? Avrai capito leggendo la descrizione che, non trattandosi di legno, la pulizia è molto semplice. Si può usare l’acqua con un panno umido e ben strizzato, magari imbevuto con un prodotto specifico per queste superfici. La manutenzione parquet laminato o finto è pressoché nulla: niente cera, lucidanti o oli.

Ma come fare per la pulizia e manutenzione del parquet in legno? Te lo spieghiamo qui sotto!

Come pulire il parquet in legno

Se devi pulire il parquet in legno, devi seguire dei piccoli accorgimenti per evitare di rovinare il tuo parquet. Innanzitutto, per la pulizia ordinaria del parquet è fondamentale l’uso di una scopa adeguata oppure di una spazzola per aspirapolvere adatta a questa superficie. Ormai tutte le aspira-polveri o scope elettriche ne hanno una in dotazione. Molto utili anche le salviette cattura-polvere elettrostatiche.

L’acqua non deve essere utilizzata in maniera eccessiva, ma è indispensabile per una pulizia del parquet più profonda. Questa deve essere usata in piccole quantità e utilizzando un panno appositamente fatto per il parquet, come quelli in microfibra, strizzato bene. Non usare mai sostanze acide naturali o chimiche, così come saponi schiumogeni e abrasivi. Meglio usare un prodotto detergente con aggiunta di cera parquet .

Se hai un parquet trattato ad olio, quest’ultimo andrà ripassato almeno una volta l’anno per idratarlo e renderlo lucido. Se invece il tuo parquet è verniciato puoi usare della cera per lucidare il parquet periodicamente.

Se cerchi altri prodotti per la pulizia dei pavimenti, vai su gsdistribution.it e trova il sapone o lo sgrassante più adatto alle tue esigenze.